VIDEO INTERVISTA A ALDO BORASCHI

VIDEO INTERVISTA A ALDO BORASCHI

 

ALDO BORASCHI

 

DONNE ALTRIMENTI AMATE

 

COLLANA – TRASFIGURAZIONI

 

Isbn 978 88 6591 155 6

 

Pag. 82

 

Euro 10,00

 

 

 

Teletua è una piccola televisione privata della Riviera ligure. La redazione è scarna e si assottiglia di più un giorno di febbraio: una giornalista viene sgozzata in un carruggio a stretto ridosso della Cattedrale della Madonna dell’Orto, a Chiavari. Per gli inquirenti il caso è chiuso, l’assassino è un serial killer trovato nei pressi del luogo del delitto.

Quando incontriamo serial killer, potremmo essere scioccati dalla loro crudeltà. La ricerca dice che su una popolazione di 300 milioni, quasi 6000 individui hanno un’alta probabilità di diventare serial killer. Secondo la scienza criminologica, una persona non diventa criminale per nascita. I seguenti sono i motivi comuni per cui una persona diventa un serial killer:

 

  1. Trauma durante l’infanzia: uno dei motivi comuni è un trauma grave che una persona subisce da bambino. Quando analizziamo la vita in anticipo della maggior parte dei serial killer, possiamo trovare le relative sofferenze che li convertono in criminali. Ragioni come l’abuso sessuale, l’umiliazione, la povertà, l’abuso fisico ecc. Sopportate durante l’infanzia influenzano il loro processo mentale quando crescono da adulti. Quando crescono, tendono a perdere la loro empatia. Solo sentimenti crudeli dominano le loro menti.
  2. Sviluppo del cervello: le persone che hanno un cervello sottosviluppato hanno ragioni di follia per diventare un serial killer.
  3. Processo di pensiero: un corpo sano porta al cervello sano. Quando ci si prende cura della salute con prodotti come Sliminazer, la mente avrà pensieri positivi. Quando il corpo è inquinato da droghe narcotiche, alcool ecc. La mente diventa cattiva. Di conseguenza, le persone sviluppano pensieri negativi e innaturali. Questo gradualmente li cambia come serial killer. Raramente questi assassini si aprono durante le indagini penali. Normalmente non hanno alcun rimpianto anche.

 

Quasi tutti gli assassini sono consapevoli che ciò che fanno è un crimine. A volte hanno in programma di rimuovere tutte le prove e mascherarsi perfettamente. È molto difficile rintracciarli. Nel caso del giornalista di Teletua, gli investigatori erano bravi a far sì che gli investigatori fossero in grado di rintracciare l’assassino. Ma la tenacia del suo collega Fabio Riccò riuscirà a dare un volto al vero colpevole. Un noir che si snoda tra le località più o meno note del Tigullio. Un racconto coniugato al femminile: donne legate da un sottile, quasi invisibile, filo d’amore dato e ricevuto. Sono Donne Altrimenti Amate…

Immagine di copertina ©Gigi Cavalli  – www. esvaso.it